Come scrivere descrizioni prodotto efficaci: 9 dritte di marketing

Come scrivere una buona descrizione del prodotto per far sì che venda e che ci dia risultati?

Redazione

Redazione

22 marzo 2019 • 4 minuti di lettura

Quando ci si appresta a scrivere la descrizione prodotto, il primo obiettivo che si vuole raggiungere è quello di vendere il prodotto in questione.

Fin qui tutto nella norma ma… spesso ci si affanna enormemente per descrivere il prodotto: si cercano le parole migliori, quelle perfette, indimenticabili. Il risultato? Spesso, fatica sprecata. Sì perché il vero segreto per scrivere una descrizione prodotto efficace non sta tanto nella maestria con cui si usano le parole, quanto nella capacità di riuscire a rispondere, proprio attraverso la descrizione, alle esigenze del potenziale acquirente. Chi compra, infatti, ha sempre bisogno di appagare necessità o desideri.

Ecco le 9 dritte di marketing per scrivere descrizioni prodotto efficaci.

1 - Rivolgetevi al vostro cliente tipo

Avete bisogno di sapere:

  • A chi state “parlando”
  • Cosa serve alla persona con cui state “parlando”
  • Perché gli serve

Il valore del prodotto sta in come esso risponde alle esigenze del cliente. Capire chi è il proprio acquirente ideale è fondamentale per poter scrivere descrizioni prodotto efficaci.

Prestate attenzione ai dettagli: l’età, che linguaggio usa, quali sono le sue preferenze e i suoi gusti.

2 - Mettete in luce i benefici del prodotto

Una perfetta descrizione deve immediatamente evidenziare le informazioni chiave del prodotto, siate quindi diretti e precisi.

Domandatevi:

  • Qual è l'esperienza che faranno i miei clienti?
  • In che modo saranno più soddisfatti dopo l'acquisto?
  • Che problemi risolveranno grazie al mio prodotto?

Entrate nell’ottica che le persone non hanno tempo da perdere, quindi devono percepire, nel più breve tempo possibile, i vantaggi che offre il vostro prodotto: elencateli nella descrizione breve.

3 - Fate parlare le immagini

“Prodotto eccellente”, “resa formidabile”, “prima qualità” ecc. Sono accoppiate di parole che non dicono niente, trite e ritrite, non accendono nessuna fantasia.

Piuttosto, preoccupatevi di rispondere a questa domanda:

  • perché il mio prodotto è speciale?

Una volta trovata la risposta, rendetela evidente disegnando un’immagine con le parole. Ad esempio, se scrivete che "i bottoni sono piccoli gioielli" l’eccellenza verrà fuori da sé, naturalmente.

4 - Servitevi delle dimostrazioni specifiche

Scrivere che il proprio prodotto è il migliore, il più avanzato tecnologicamente o il più performante, può far apparire il messaggio gonfiato, se non addirittura falso. Il rischio dell’autocelebrazione è quello di ottenere un risultato contrario a quello sperato, quindi piuttosto che scrivere che il vostro prodotto è perfetto, mostrate motivazioni concrete.

Ad esempio, “A differenza di altri aspirapolveri Cleanfast protegge perfettamente la vostra casa poiché pulisce e disinfetta allo stesso tempo”.

5 - Puntate su empatia e immaginazione

Un buon prodotto deve avere degli effetti tangibili sulla vita delle persone che lo usano. Non dimenticatelo quando descrivete i vostri articoli. Stimolate la fantasia dei vostri potenziali acquirenti, fate immaginare tutte le cose che potrà fare o diventare una volta entrato in possesso del vostro prodotto.

Magari lei potrà andare a quella festa importante, perché sarà più bella; e lui potrà finalmente invitarla a uscire, perché sarà più sicuro di sé. E tutto questo grazie all’acquisto dell’articolo.

6 - Fate storytelling

Raccontare la storia di un prodotto ha numerosi vantaggi, soprattutto se il prodotto in questione è unico e di produzione propria.

  • Quando e come è nata l’idea di creare il vostro prodotto
  • Che ostacoli avete affrontato per realizzarlo
  • Quali sono gli aneddoti legati alla sua produzione

Sono tutte informazioni interessanti e piacevoli da leggere e da conoscere, incuriosiscono il potenziale acquirente e lo fanno appassionare al vostro prodotto.

7 - Giocate con i cinque sensi

Le parole hanno peso, suoni e colori. Suscitano sensazioni, immagini, emozioni. Per aiutarvi a scegliere le parole adatte a seconda del prodotto che state descrivendo, provate a usare i cinque sensi.

Pensate ad alcuni nomi di smalto o rossetto, come “Cafè”, o “Strabwerry Ice”, che richiamano elementi culinari.

Questa tecnica, che è una branca del sensory branding, vi aiuterà a scrivere testi coinvolgenti ed efficaci.

8 - Usate le recensioni

Se altri utenti hanno già acquistato il vostro prodotto e hanno anche scritto una bella recensione, riportate le loro parole nella vostra descrizione. Se siete anche così fortunati da avere una persona autorevole in un determinato settore tra i vostri acquirenti, non lasciatevi sfuggire l’occasione di riportare anche la sua opinione.

9 - Prendetevi cura della parte visual

L’occhio vuole la sua parte: prestate attenzione alla leggibilità della vostra descrizione sia da un punto di vista ortografico (refusi, errori di battitura o di editing) sia da un punto di vista prettamente grafico (foto, disegni, impaginazione).

Redazione

Redazione
blog editorial team @ Tunca


Categorie

Questo articolo è pubblicato in queste categorie:

Tags

descrizioni prodotto marketing eCommerce target cliente tipo recensioni storytelling